Navigare su FFS.ch

Link diretti

Le FFS più vicine ai clienti: Le FFS introducono il biglietto dell’ultimo minuto.

Le FFS hanno deciso di realizzare nuovi miglioramenti per i clienti e a brevissimo termine introdurranno il biglietto dell’ultimo minuto. Già dal 1° luglio, infatti, i viaggiatori potranno acquistare un cosiddetto biglietto dell’ultimo minuto poco prima della partenza per i treni del traffico a lunga percorrenza accompagnati da personale FFS. Potranno richiederlo all’agente del treno sul marciapiede pagando un supplemento di 10 franchi. Le altre misure immediate delle FFS già stabilite a maggio 2013 hanno sortito un effetto positivo.

Le FFS realizzano nuove misure per andare maggiormente incontro ai clienti nei trasporti pubblici. L’intenso confronto con i clienti, i relativi rappresentanti di categoria e il personale dei treni ha palesato l’esigenza di intervenire. Le tariffe e le offerte nei trasporti pubblici sono state continuamente adattate negli anni, fondamentalmente nell’ottica di soddisfare i clienti. Tuttavia tutto ciò ha compromesso la semplicità dei TP svizzeri. Pertanto già a maggio 2013 le FFS hanno adottato misure immediate per andare incontro ai clienti. Tali misure sono già state in gran parte attuate dimostrandosi efficaci. Il numero di clienti che a causa di biglietti parzialmente validi ha dovuto pagare un supplemento maggiorato è sensibilmente diminuito. Le FFS portano avanti la scelta di aumentare l’orientamento al cliente nei trasporti pubblici e attuano ulteriori miglioramenti. Andreas Meyer, CEO delle FFS, ha dichiarato: «Da noi i clienti si aspettano un sistema semplice e comprensibile che non nasconda sorprese. In passato non abbiamo sempre soddisfatto questa richiesta legittima. Ora faremo il possibile per realizzare miglioramenti volti a soddisfare maggiormente i clienti in modo rapido, coerente e non pedante».

Biglietto dell’ultimo minuto nel traffico a lunga percorrenza delle FFS

Dalla fine del 2011 vige l’obbligo del biglietto nel traffico a lunga percorrenza delle FFS. Questo principio si è rivelato efficace e in linea di massima viene accettato di buon grado dai viaggiatori. Chi a breve termine non ha occasione di acquistare un biglietto allo sportello, al distributore automatico, online o tramite cellulare, dal 1° luglio per i treni accompagnati del traffico a lunga percorrenza delle FFS avrà la possibilità di farlo poco prima di partire. I viaggiatori interessati devono rivolgersi all’agente del treno sul marciapiede, che venderà loro il biglietto con una tassa di 10 franchi per ogni biglietto acquistato. L’attuazione è prevista già dal 1° luglio 2013. Questo regolamento non vale per il traffico regionale, dove i clienti devono sempre poter esibire su richiesta un titolo di trasporto valido.

Oltre alle misure già definite, il settore dei trasporti pubblici sta lavorando a ulteriori miglioramenti che rafforzeranno ancora di più la vicinanza ai clienti.

I cambiamenti in breve

Novità dal 1° luglio 2013:

  • Biglietto dell’ultimo minuto per i clienti di treni accompagnati del traffico a lunga percorrenza: i viaggiatori che non hanno potuto acquistare il biglietto prima della partenza dovranno recarsi dall’agente del treno sul marciapiede e, pagando un supplemento di 10 franchi, riceveranno un titolo di trasporto valido.

In vigore già dal 7 maggio 2013:

  • I biglietti Online e Mobile devono essere acquistati prima dell’effettiva partenza del treno e non, come in precedenza, entro la partenza secondo orario.
  • Ai viaggiatori che hanno acquistato un biglietto Online o Mobile, che però non sono in grado di esibirlo (ad esempio perché la batteria del cellulare è scarica, OnlineTicket dimenticato ecc.), è data la possibilità di farlo a posteriori. In questo caso il Centro per l’incasso invia loro una fattura per un importo di 30 franchi.
  • Z-Pass: la scelta dell’itinerario nella zona dello Z-Pass è stata ridotta alle varianti più utilizzate.
  • Z-Pass: si è rinunciato ad avanzare richieste di pagamento nei confronti di viaggiatori che, in buona fede, hanno acquistato un biglietto per un itinerario sbagliato.
  • ZVV: a tutti i distributori automatici di biglietti nell’ambito della ZVV è pubblicato il numero di telefono di una hotline gratuita.

Precedenti regolamentazioni tariffarie (introdotte a dicembre 2011):

  • Il cambiamento di classe o di tratta è acquistabile in treno.
  • Percorso sbagliato: se un passeggero è a bordo del treno che da Zurigo conduce a Berna, ma in realtà voleva andare a Basilea, sta viaggiando su un cosiddetto percorso sbagliato. In questo caso non verrà riscosso un supplemento maggiorato.

Contatto  

Ferrovie federali svizzere FFS
Communicazione & Public Affairs
Hochschulstrasse 6
3000 Berna 65

Diretto:
+41 51 220 41 11
Fax
+41 51 220 43 58

presse@ffs.ch /
www.ffs.ch

Footer